BENTORNATO ROMANO
EVOLUT ROMANO VS GORDON OLGINATE 70 -58



L'Evolut Romano, che si era perso sabato scorso nelle nebbie di Cremona rimediando una brutta sconfitta, si ritrova al Pala Facchetti di Treviglio mercoledì sera alle 21. Di fronte ha la forte formazione di Olginate reduce anch'essa da una sconfitta contro Bernareggio che le ha fatto perdere il primo posto in classifica.
Sul parquet, per la palla a due, coach Paris schiera Raimondi, Deleidi, Benassi, Mazzanti e Carrara ai quali coach Galli contrappone Tavola, Bassani, Marinò, Milan e Beretta, quest'ultimo dopo poco dovrà abbandonare la contesa per uno scontro fortuito col suo compagno Bassani che gli procura una distorsione alla caviglia.
Si rivede finalmente anche un Benassi che dopo il lungo stop ricomincia a carburare, suoi infatti i primi 6 punti, ma si vede subito che è un Romano diverso dalla scorsa partita quello entrato in campo. Infatti dopo i primi 5 minuti di gioco dove le 2 squadre si sono un pò prese le misure, i cinghiali ritornati mannari cominciano a difendere bene ed attaccare meglio, dopo Benassi anche Ferri ritrova il tiro e mette 5 punti , Mazzanti colpisce da oltre l'arco prendendo cosi, già a fine primo quarto, un vantaggio di 9 punti chiudendo 22 a 13. Per Olginate sono Bassani e Milan che tengono in galleggiamento la squadra.
Ma è nel secondo quarto che Gualandris e soci dilagano, subito Carrara Time, MVP a fine partita con 24 di valutazione,che nonostante giochi sul dolore e con una gamba sola ne mette 8 di fila coadiuvato dal quasi omonimo Carrera che buca la difesa avversaria e a fine periodo i suoi punti saranno 9, con Ricci che si iscrive alla sarabanda e ne mette 7 pure lui, Gli ospiti non riescono a reagire e trovano conclusioni da Zambelli, Tavola e Marinò, ma il divario si amplifica e si va al riposo lungo col risultato di 49 a 28.
Dopo la pausa lunga la storia non cambia, Romano feroce in difesa e chirurgico in attacco e Olginate che per i primi 5 minuti non risponde, al 35" i locali doppiano gli avversari che non segnano un punto, 56 a 28, che trovano poi ossigeno in Zambelli, il migliore tra gli ospiti che mette 8 dei 15 punti totali messi a segno dai lecchesi. il periodo si chiude 60 a 43 con romano che forse ha già staccato le mani dal manubrio, forse troppo presto.
L'ultimo quarto dura solo pochi minuti, il tempo per Romano di rimettere la differenza oltre i 20 punti, cosi i 2 coach danno rotazione alle panche e diventa il momento dei giovani.Praticamente tutti i giocatori entrano in campo e Olginate ricuce lo svantaggio chiudendo a meno 12.
Finalmente si è rivisto un Romano molto più attento in difesa e più lucido in attacco, ora la pausa lunga delle feste ci terrà lontani dal parquet fino al 14 gennaio, quando incontreremo per la prima di ritorno un Cernusco che all'andata ci aveva battuto. Cinghiali serve riscatto!!!


FORZA CINGHIALI MANNARI


BUONE FESTE A TUTTI DA EVOLUT ROMANO BASKET


Ufficio Stampa Romano Basket