LE PARTITE DELLA SETTIMANA!



Partite dal 27 febbraio al 6 marzo
 

Gio  02-03 ore 18.30:    Eso2005      -   S. Pellegrino;        palazzetto Via Cavalli, Romano
Gio  02-03 ore 21.15:    PromoCovo   -   Rivolta d'Adda;    pal. Com. Via Repubblica Covo
Sab  04-03 ore 15.30:    Eso2005       -    Grassobbio;        palazzetto Via Cavalli, Romano
Sab  04-03 ore 17.00:    Aqui2006    -  Urgnano;    pal. Fermi, Via G. da Romano, Romano
Sab  04-03 ore 18.00:   Mariano Com.   -  Under20;    palestra Via per Cabiate, Mariano C
Sab  04-03 ore 18.30:    AGRATE        -   C GOLD;      pal. Via Dante 110, Agrate Brianza
Dom 05-03 ore 10.30:   Aqui NC   -   Calcinate;     pal. Fermi, Via G. da Romano, Romano
Dom 05-03 ore 10.30:   Pedrengo   -   Under13;      palestra Via Giardini, Pedrengo
Dom 05-03 ore 11.00:   BB14   BG  -   Under15;     palazzetto Via Casolini 3, Terno d'Isola
Lun  06-03 ore 21.30:   Colognola   -  Under20  pal. Via S. Pietro ai Campi, Bergamo



Vi aspettiamo numerosi.

ROMANO PER 38 MINUTI, POI PASSA CALOLZIO



Evolut Romano Basket - Carpe Diem Caloziocorte     63 - 70 
Parziali 19-17, 36-36, 53-52         
Evolut Romano Basket :  Deleidi 4, Ferri 1, Benassi 13, Carrara 6, Carrera 18, Ricci 5, Mazzanti, Turelli 2,  Albani 4, Raimondi ne, Gualandris 10. All. Paris      
Carpe Diem Caloziocorte : Corbetta 12, Meroni L. 10, Paduano 12, Pirovano, Ciancio 2, Paonessa 1, Cesana 14, Giovanzana ne, Gnecchi ne, Persico 8, Rusconi 9. All. Redaelli  


Scontro che per la classifica valeva più dei 2 canonici punti in palio, i cinghiali mannari incontrano Calolzio che all'andata avevano dominato, salvo poi farsi riprendere nei minuti finali e vincendo di un solo punto, ma al ritorno gli ospiti sono al completo e reduci dalla bella vittoria contro Bernareggio,  Romano invece paga le pesanti assenze e gli infortuni, deve fare di necessità virtù ritrovandosi a mettere in campo quel che rimane a disposizione.
In campo Deleidi, Ferri, Benassi, Carrera e Carrara contrapposti a Paduano, Meroni L, Pirovano, Corbetta e Meroni M. Subito il guizzo dei Padroni di casa che si portano in vantaggio  10 a 4 a metà del primo quarto con belle giocate di Carrara e Carrera ai quali si aggiungono Benassi e Deleidi,, salvo poi farsi quasi raggiungere da Paduano, che mette due triple di fila, e Meroni  che fissano il primo parziale 19 a 17 per i locali.
Il secondo quarto vede una sostanziale parità con le 2 squadre che si scambiano la posizione, Romano fa girare la panca  che da qualche frutto con Gualandris , Ricci , Albani e un buon Turelli che si fa sentire a rimbalzo, poi col solito Carrera che finalizza le sue conclusioni, per gli avversari sono invece Cesana e Rusconi che tengono Calolzio attaccato, si va alla pausa lunga col risultato di 34 a 36.
Dopo i 10 minuti di pausa si ritorna in campo e Romano trova punti in qualche conclusione di Benassi mentre i soliti Paduano, Cesana e Corbetta rientrano ancora per Calolzio, di misura lo svantaggio per i locali che vedono sul tabellone alla fine del terzo quarto  il punteggio di 51 a 52.
Inizia l'ultimo periodo e nonostante la stanchezza e le rotazioni "inventate" da Paris, Romano riesce a scavare un piccolo solco nei primi 5 minuti segnando 10 punti contro i quattro degli avversari, portandosi a 5 dalla fine sul punteggio di 61 a 56 che faceva sperare nel miracolo dei cinghiali mannari, ma un po' di nervosismo causato da alcune dubbie decisioni arbitrali, portava a un tecnico a Carrera che Cesana però sbagliava. Perdita di concentrazione però da parte dei locali che cominciavano a non trovare più il canestro, 2 soli punti realizzati in 5 minuti, mentre i lecchesi, forse più freschi e più lucidi, andavano facilmente a canestro. E' soprattutto l ex Persico che mette i 4 punti del sorpasso, con poi Corbetta che approfitta di uno svarione difensivo che mette la tripla che demolisce Romano e tutte le sue speranze. Prendere un parziale di 14 a 2 in 5 minuti è sicuro segno di stanchezza mentale oltre che fisica, Romano paga a caro prezzo la mancanza di Mazzanti e Raimondi oltre alle non perfette condizioni fisiche di alcuni giocatori del quintetto.
Ora la classifica comincia a farsi pesante, proprio perché molto corta e con risultati mai certi.
Sabato trasferta ad Agrate che all'andata vinsero di un punto dopo una incredibile rimonta di Romano. Speriamo che la cabala della vittoria di un punto stavolta porti bene ai cinghiali mannari-

FORZA CINGHIALI MANNARI

Ufficio Stampa Romano Basket

ROMANO A CORRENTE ALTERNA.... CADE ANCHE A LIERNA




Ass. Pol. Dil. Lierna - Evolut Romano Basket     88 - 68     Parziali 13-20, 39-36, 66-50
Ass. Pol. Dil. Lierna :  Fornara 6, Diminic 16, Sango 33, Brown 6, Villa 1, Pedalà 12, Grampa 8, Bergna 6, Balatti ne, Pozzi ne. All. Cappelletti   
Evolut Romano Basket : Deleidi 9, Ferri 10, Benassi 6, Carrara 8, Carrera 26, Lecchi ne, Ricci 3, Turelli 0, Raimondi 2, Gualandris 0, Albani 4, Genovese ne. All. Paris 
        

Altro brutto scivolone nella trasferta lacustre della Evolut Romano che era chiamato ad una prova di carattere nella partita contro Lierna, fanalino di coda ma solo sulla carta che ha inserito nel roster due stranieri da serie A dell'est Europa e che proprio qualche giorno prima sostituiva coach Ferrari con Paolo Cappelletti.
Alla palla a due i locali si presentano con Fornara, Villa, Diminic, Brown e Sango ai quali i bergamaschi contrappongono Deleidi, Ferri, Benassi, Carrera e Carrara visto che l'infortunio occorso a Mazzanti ormai lo vedrà out per tutta la stagione e si rivede in panchina Albani tesserato per dar man forte ai cinghiali mannari.
Dopo un primo momento di studio sono i locali a rompere il ghiaccio con la retina, ma subito Romano si accende e mette a segno un parziale che sembra indirizzare i bergamaschi sulla giusta via. Ferri mette 8 punti e il "nuovo arrivato" Albani ne mette 4 in un amen, da parte Lierna sono Sango ( miglior realizzatore dell'incontro con 33 punti) e Fornara. Sembra che si scavi un solco e alla fine del 1 periodo il tabellone segna 13 a 20 per Gualandris e soci.
Il secondo quarto inizia con Lierna che attacca forte, con Bergna e Pedalà che finalizzano e ancora con Sango che spara da ogni dove e, purtroppo per Romano, la mette anche. Per gli ospiti solo Carrera e poco dagli altri, tante palle perse e pochi a rimbalzo permettono ai locali di prendere vantaggio fino a 8 punti che poi Romano limita a 3 sulla sirena di fine 1 tempo, risultato 39 a 36.
Quello che si è visto nel secondo quarto è l'inizio della fine, al rientro dagli spogliatoi è ancora Lierna la padrona sul campo, Paris le prova tutte con cambi di difesa ed altro, col solo risultato di far iscrivere a referto Diminic, che fino a li era stato contenuto, e far entrare in ritmo Sango ( come se non lo fosse già) . Romano ha fasi alterne, come se ci fosse qualcuno che accende e spegne l'interruttore, ed in un niente Lierna mette la quinta e lascia indietro gli ospiti. Fine terzo quarto 66 a 50.....
Ultimo quarto coi padroni di casa in discesa e invece Romano in salita, ma invece di organizzarsi ognuno va un pò dove vuole cercando con le giocate del singolo di riportare qualcosa in dote, invece Lierna gira palla meglio e trova sempre un tiratore libero, inoltre in difesa ha gioco facile nel contenere le sterili azioni dei cinghiali che ancora vanno on off.......
Finisce 88 a 68, altra strana partita dei cinghiali mannari che se non riusciranno a fare branco come nelle belle partite vincenti avranno vita veramente difficile contro ogni altra squadra.
Sabato al PalaFacchetti arriva Calolzio, formazione che all'andata era stata sconfitta di 1 punto e che ha ritrovato tutti i suoi giocatori e viene da belle vittorie. Bisogna ritrovare lo spirito dei cinghiali mannari

FORZA CINGHIALI MANNARI

Ufficio Stampa Romano Basket

CAMPIONATO 2016 - 2017 SERIE A2, GIRONE OVEST




REMER TREVIGLIO   -  CASALE MONFERRATO
dom. 12 marzo 2017 - ore 18.00

Romano basket è accreditata alla partita di campionato.

Formiamo il nostro gruppo!  Prenotazione biglietti direttamente al proprio allenatore.

Termine iscrizioni: mercoledì  8/3/2017

Prezzi:
giovani:  fino a 21 anni, ingresso libero
over 21:  ingresso 5,00€


Ritrovo ingresso pala Blu Treviglio ore 17,15 per consegna accrediti.

LE PARTITE DELLA SETTIMANA!


Partite dal 20 al 26 febbraio
 
 Lun  20-02 ore 19.00:    Under20      -    Ornago;        palazzetto Via Cavalli, Romano
Gio  23-02 ore 18.00:    Scanzo    -   Aqui2006;   pal.Scuole Medie, Via degli Orti, Scanzo
Ven  24-02 ore 19.00:    Under13       -    Osio;            palazzetto Via Cavalli, Romano
Sab  25-02 ore 15.00:   Boccaleone   -  Under15  palestra Com. Via Carpinoni, Bergamo
Sab  25-02 ore 21.00:    C GOLD        -   Calolziocorte;        palaBlu, Treviglio
Dom 26-02 ore 11.45:   Eso2005        -   S. Pellegrino    pal. Com. Via Repubblica Covo
Dom 26-02 ore 17.30:   Inzago    -     PromoCovo     pal. Sc.Medie Via Brambilla, Inzago

la partita: Aquil. NC – Bariano, rinviata a ven. 10.3.17 ore 18.30 (pal. Covo)


Vi aspettiamo numerosi.

COMUNICATO DI CONDOGLIANZE







In questo momento di immenso dolore, la società lo staff e tutti i giocatori del Romano Basket si stringono in un abbraccio forte a sincero esprimendo le più profonde e sentite condoglianze al Presidente Luca per la grave perdita.

Romano basket

ROMANO.........CHE BATOSTA !!




Evolut Romano Basket - Virtus Lumezzane 56 - 94 Parziali 15-20, 24-44, 39-68 

Evolut Romano Basket : Lecchi ne, Raimondi, Deleidi 4, Ferri 6, Ricci 5, Benassi 10, Gualandris, Turelli, Carrara 17, Genovese ne, Mazzanti 1, Carrera 13. All. Paris 
 
Virtus Lumezzane : Marelli D. 12, Sartora 6, Lugic 24, Superti, Asamoah 7, Mitrovic 2, Vidakovic 7, Milanesi 3, Bona 7, Olivieri 18, Veronesi 8. All. Speranzini


Romano incassa un altra batosta, la seconda di seguito, da Lumezzane, la squadra che come Pizzighettone all'andata, aveva battuto di un punto e come la settimana scorsa lascia sul campo una prestazione neanche paragonabile a quelle viste fino a 2 settimane fa. Partiamo dalla palla a due, Paris schiera il classico starting five con Raimondi, Deleidi, Benassi, Mazzanti e Carrara, Speranzini risponde con Marelli, Asamoah, Bona, Olivieri e Veronesi. Da subito Romano spreca mentre Lume è in campo con gli occhi della tigre, intenzionata a non concedere nulla, infatti difende bene e va al tiro con precisione portandosi subito in vantaggio. I cinghiali rispondono e superano gli ospiti per 6 a 5. Questa sarà l'unica volta in tutto l'incontro dove non vedranno la schiena degli avversari.
Per Romano è Benassi che mette punti poi coadiuvato da Carrera che entra con un ginocchio messo male ma riesce a portare un pò di ossigeno ad un attacco che praticamente non c è, come d'altronde la difesa. Lumezzane invece trova punti da tutti, con Olivieri, Asamoah ma soprattutto Lugic, miglior marcatore della partita con 24 punti, che entra e trova subito conclusioni che fanno male a Gualandris e soci. Il primo quarto si chiude 15 a 20 con i cinghiali che hanno sprecato tanto e che forse ancora non si rendono conto che 5 punti di svantaggio sono solo l'inizio.
Inizia il secondo quarto e Lumezzane schiaccia sull'acceleratore, in campo c è solo una squadra, quella ospite, che comincia la sua azione di demolizione con Marelli, Olivieri e Asamoah che mettono a segno 19 dei 24 punti del periodo mentre per i cinghiali sembra il tiro al bersaglio.....da bendati, solo 9 punti a referto nel quarto che si chiude 24 a 44.
Dopo il riposo lungo è ancora Lume che va con Lugic e Olivieri e a metà del terzo periodo doppia romano 56 a 28. Un infortunio al ginocchio toglie dalla partita anche Mazzanti, a lui i migliori auguri. Per i locali rispondono solo Carrera e Carrara, che ne mette 9 in un amen, ma nulla cambia a livello di risultato col periodo che si chiude 39 a 68.
Ultimo quarto che Paris spera duri il meno possibile, invece Lumezzane martella con Lugic che ormai libero da ogni marcatura affonda il coltello. Romano sbanda ovunque ed è solo accademia per gli ospiti che mettono in campo tutti i ragazzini che si prendono l'onore di minuti e punti.
Finisce 94 a 56 per Lumezzane, una batosta da 38 punti di scarto. Lumezzane porta 3 giocatori in doppia cifra, come Romano ma la differenza la fanno tutti gli altri giocatori a referto per gli ospiti. Per Romano si salvano solo Carrera che gioca con un dolore al ginocchio e un solo allenamento fatto in settimana, e Carrara, con quest'ultimo che ottiene 24 di valutazione su un totale di 30 per tutta la squadra
Due sconfitte di fila non sono certo la fine del campionato, ma in una classifica molto stretta come quella del girone B vogliono dire parecchi posti in graduatoria, Lumezzane a pari punti ci scavalca e arriva anche Piadena vincente contro Lierna che sabato ci attende. L'atteggiamento in campo deve cambiare, bisogna che i cinghiali, ora in letargo, si risveglino mannari e ritrovino gli occhi della tigre che mancano da troppo sul parquet.


FORZA CINGHIALI MANNARI


Ufficio Stampa Romano Basket

COMUNICATO DI CONDOGLIANZE




Il Romano Basket esprime le più sentite condoglianze alla famiglia Riva per la scomparsa del caro Gianluigi, fratello di Roberto Riva e zio di Emanuele.

PAZZA ROMANO, AMALA!......
REFERTO ROSA ANCHE A MANERBIO


Manerbio Basket - Evolut Romano Basket 66 - 73 Parziali 18-20, 31-33, 56-50 
 
Manerbio Basket : Atienza 2, Biagini 14, Acerbis ne, Rakic 11, Conte 13, Marmaglio ne, Scekic N. 8, De Leo 13, Agazzi ne, Cotruta ne, Brunelli 2, Scekic N. 3. All. Lovino 
 
Evolut Romano Basket : Lecchi ne, Raimondi 3, Deleidi 6, Ferri 19, Ricci, Benassi 14, Gualandris ne, Turelli 2, Carrara 20, Genovese ne, Mazzanti 2, Carrera 7. All. Paris

Continua la corsa dell'Evolut Romano, due punti per la classifica presi anche a Manerbio anche se con un po' di fiatone.
Sabato ore 20,45 scendono sul parquet della bassa bresciana Biagini, Rakic, Conte, De Leo e Scekic Novica, per i bergamaschi Raimondi, Deleidi, il rientrante Benassi, Mazzanti e Carrara.
I primi 2 punti sono per i padroni di casa, ai quali risponde subito Carrara che suona la carica per i suoi mettendo a referto nei primi 7 minuti 10 dei 12 punti a referto per gli ospiti. Romano spinge sull acceleratore ma Manerbio vuole rimanere a ruota con Biagini, il migliore tra i suoi, con 6 punti nel primo quarto ma che commette troppo presto i 2 fallo e viene sostituito da coach Lovino.
Si chiude il primo quarto col risultato di 18 a 20 con Carrara già autore di 13 punti, un incubo per i locali, ben assistito da un buon Deleidi in regia.
il secondo periodo vede Romano che tenta di allungare, ancora con Carrara, Benassi e con Carrera che nonostante una botta al ginocchio riesce a fare buone giocate, per i manerbiesi sono ancora Biagini che trova alleati in De Leo e Nicola Scekic riuscendo a rientrare colmando il gap e andando al riposo lungo col punteggio di 31 a 33.
La pausa deve aver fatto calare l attenzione dei cinghiali mannari, al rientro sul parquet subiscono l'energia dei locali che riescono a mettere il naso avanti e, un po' anche grazie al nervosismo degli ospiti e degli arbitri, anzi di uno di questi, che in un nonnulla distribuisce tecnici ed espelle coach Paris, probabilmente colpevole solo di aver alzato le mani in segno di resa sulle decisioni del grigio. Quindi una serie infinita di liberi a favore della Good Book portano il risultato della fine del tempo sul 56 a 50 per i locali.
Ma si sa, i cinghiali mannari sanno scavare in loro stessi e trovare energie. Manerbio crede nell'impresa e spinge forte con Scekic e Rakic ma sul campo opposto si ritrovano il solito Carrara ed il cecchino Ferri, che mette la bomba del 62 pari a 4 dalla fine.
Scossa per Romano e tolta la speranza a Manerbio, da qui si alza la barriera in difesa ospite e i locali non arrivano più al tiro, mentre Raimondi ruba un pallone come Arsenio Lupin e va a canestro spezzando ogni speranza dei ragazzi di Lovino. Ci mette del suo anche Benassi che praticamente con un piazzato toglie la spina a Manerbio.
Altra ottima prestazione della Paris's gang, con Carrara sugli scudi ( MVP con 20 punti e 35 di valutazione) seguito da Ferri e Benassi anche loro oltre la doppia cifra.
Sabato altra trasferta a Soresina contro Pizzighettone che avrà ancora il dente avvelenato per il rocambolesco finale dell'andata che lo ha visto perdere di 1 con bomba di Rey sulla sirena. Attenzione.


FORZA CINGHIALI MANNARI


Ufficio stampa Romano Basket

ROMANO VINCE E CONVINCE NONOSTANTE LE ASSENZE


Evolut Romano Basket - Pallacanestro Lissone 63 - 59 Parziali 15-13, 37-25, 57-51 
 
Evolut Romano Basket : Deleidi 14, Ferri 3, Carrara 11, Mazzanti 18, Raimondi 9, Lecchi ne, Ricci 8, Turelli 0, Giordano ne, Genovese ne, Gualandris 0. All. Piras 
 
Pallacanestro Lissone : Mornati 9, Collini 11, Formentini 6, Gatti 0, Mladenovic 4, Morse 4, Viganò 6, Grimoldi 2, Riva 0, Squarcina 14, Tedeschi 1, Arosio 2. All. Mazzali



Romano si aggiudica anche lo scontro con Lissone, perso all'andata, nonostante due pesanti assenze nel roster locale. Non erano della partita Benassi e Carrera, uno per la febbre e l'altro per un viaggio all'estero.
Poteva sembrare sulla carta una partita già data per persa, Lissone all'andata aveva vinto non permettendo a Romano praticamente di arrivare a canestro e veniva dalla bella vittoria contro Piadena, vittoria che di sicuro aveva dato morale nonché posizioni in classifica, poi 2 importanti assenze tra le fila dei cinghiali mannari che sicuramente avevano il loro bel peso specifico.
Ma...........Gualandris e soci sono una squadra che ci stupisce sempre, ben orchestrati da un Paris che partita dopo partita riesce ad estrapolare il meglio da ogni giocatore, ben coadiuvato da Moioli, il vice.
Palla a due con Raimondi, Deleidi, Ferri, Carrara e Mazzanti che si rivelerà essere il mattatore della serata, ai quali coach Mazzali contrappone Gatti, Mornati, Collini, Formentini e Mladenovic.
Primo quarto dove già Romano mette le marce alte e scappa via, con Raimondi dalla lunga e super Mazzanti che semina il terrore tra gli avversari, dopo 5 minuti già il divario è vicino alla doppia cifra di vantaggio per i locali. Gli ospiti ci mettono una pezza con Collini e con Squarcina che sulla sirena di fine quarto trova una preghiera tirando da fuori la propria area e infilando la retina, fissando cosi il risultato sul 15 a 13 per Romano.
Nel secondo quarto i bergamaschi mettono il turbo, non risparmiandosi minimamente e non ricordandosi che le rotazioni sono ridotte, confezionano belle giocate, con sempre Mazzanti protagonista e con Ricci che mette 2 bombe quasi sulla sirena dei 24.
Lissone sbanda tremendamente, Squarcina e compagni non riescono ad arginare i padroni di casa e finiscono il tempo col risultato di 37 a 25.
Alla ripresa dopo la pausa lunga è ancora Romano il padrone sul campo. Deleidi, Raimodi, Mazzanti e Carrara sono chiamati agli straordinari e rispondono presente anche Ricci, Ferri, Gualandris e Turelli, mettondo la loro parte. Lissone non sa come arginare i cinghiali mannari che portano a 16 lunghezze il divario già a metà periodo, per portarlo, ancora uguale, alla sirena del 30^ minuto.
Poco dopo l'inizio dell'ultimo periodo Lissone perde Collini per infortunio e poco dopo anche Squarcina lascia il campo. Forse Romano l'ha interpretata un po' come una resa anticipata o forse veramente ad un certo punto sono anche mancate le forze fisiche ai Cinghiali mannari, fatto sta che Lissone inserisce Arosio e Morse, forze fresche, e comincia un press a tutto campo che porta i suoi frutti, palle recuperate e canestri che arrivano più facilmente. Romano lascia andare il manubrio pensando che gli ultimi 5 minuti siano tutti in discesa, invece Lissone diventa lucido e con forze più fresche recupera punti su punti. Per Romano segna solo Carrara che ridà un minimo di ossigeno, per Lissone invece Formentini, Morse e Arosio trascinano gli ospiti ad una rimonta che nulla di buono fa presagire ai locali. Romano continua a giocare disordinata e a mettere in campo conclusioni sconsiderate con conseguenti palle perse e contropiedi degli ospiti. Coach Paris chiama minuto. Si arriva a poco più di un minuto dalla fine col risultato di 63 a 59, praticamente quello finale con Carrara che prende gli ultimi 2 rimbalzi che consegnano la vittoria ai cinghiali mannari. MVP dell'incontro Mazzanti che nel 2^ e 3^ quarto è stato la bestia nera di Lissone, immarcabile.
E' un peccato perché Romano avrebbe potuto anche ribaltare la differenza canestri della sconfitta dell'andata, si gioisce comunque per la vittoria che ad un certo punto non sembrava nemmeno più cosi scontata nonostante il grande vantaggio.
Ora 2 trasferte terranno lontano i cinghiali dal Pala Facchetti. Prima Manerbio poi Pizzighettone saranno gli avversari.


FORZA CINGHIALI MANNARI


Ufficio Stampa Romano Basket